blog image
Maggio 09, 2020

Utilizzo delle formule di calcolo nella valutazione della Conformità al valore limite di legge (esempio da man. ISPRA 52/2009)

La valutazione della conformità al valore limite di legge secondo il man. ISPRA 52/2009 prende in considerazione, oltre al risultato ed al limite di legge, il valore dell’incertezza; La figura sotto riportata è tratta da “L’analisi di conformità con i valori di legge: il ruolo dell’incertezza associata a risultati di misura ISPRA – Istituto Superiore per la Protezione e la ricerca ambientale ...

Continua
blog image
Gennaio 18, 2021

Norma 17025:2018 punto 7.10.1 - attività non conformi

7.10.1 Il laboratorio deve disporre di una procedura che deve essere attuata qualora un qualsiasi aspetto delle proprie attività di laboratorio o i risultati non siano conformi alle proprie procedure o ai requisiti concordati con il cliente (per esempio dotazioni o condizioni ambientali fuori dai limiti specificati, risultati di monitoraggio che non soddisfano i criteri specificati). La procedura deve assicurare che: a) siano definite le responsabilità e le autorità per la gestione delle attività non conformi...

Continua
blog image
Giugno 23, 2020

Norma 1705:2018 Registrazioni Tecniche

7.5.1 Il laboratorio deve assicurare che le registrazioni tecniche relative ad ogni attività di laboratorio contengano i risultati, i rapporti e le informazioni sufficienti a facilitare, se possibile, l’identificazione dei fattori che influiscono sul risultato di misura e sulla sua incertezza di misura associata, e consentano la ripetizione dell’attività di laboratorio in condizioni il più possibile vicine a quelle originali. Le registrazioni tecniche devono comprendere ...

Continua

Video illustrativo modulo importazione dati

No. Oltre alla tipologia di file ci sono dei requisiti di struttura, indicati nel paragrafo DEFINIZIONE DEL PRODOTTO. Se ci viene inviato un esempio del file ottenuto dallo strumento analitico possiamo dirvi se è compatibile o meno con il modulo.

Dalla funzionalità standard SI. E’ possibile verificare, avendo un esempio di file (es. txt) se può essere implementata un’importazione sviluppata ad ok

Dalle funzionalità standard NO. Per quanto riguarda però l’identificativo del campione se lo strumento è dotato di lettura di codici a barre sono stampabili delle etichette con bar-code contenente l’identificativo del campione

L’identificativo del campione può essere anche inserito successivamente dall’operatore dopo aver importato il file e prima di acquisire i risultati importati. Inoltre per essere riconosciuto senza dover modificare l’identificativo manualmente è sufficiente che l’identificativo del campione inizi con 27042017-2-1; è quindi possibile inserire prima l’identificativo seguito da spazio ed altre informazioni volute.

No. Le impostazioni definite sullo strumento devono essere sempre rispettate, altrimenti i dati non sono importabili

Dalla funzionalità standard NO. Vengono importati solo i risultati.

No, occorrerà inserire nelle IMPOSTAZIONI CROSS-REFERENCE ANALISI tutti i codici esami con cui è stato definito l’esame eseguito dallo strumento.

No, non è necessario. I files prodotti dallo strumento potranno essere trasportati, ad esempio, con un supporto di memoria esterno (es. penna USB)

E’ sufficiente indicare sull’esame il fattore di conversione (vedi paragrafo IMPOSTAZIONI DI MODIFICA DEI RISULTATI IN FASE DI ACQUISIZIONE). Qualora lo stesso esame abbia però una diversa unità di misura per matrice/tipo campione occorrerà o definire due esami diversi (consigliato) oppure usare una formula di calcolo condizionata sul tipo campione/matrice.

E’ possibile utilizzare le formule di calcolo dell’applicativo e importare il risultato ottenuto dallo strumento come dato grezzo.

background
logo

Mettiamo a tua disposizione oltre 20 anni di esperienza nel settore dei laboratori di analisi.

Sede
  • Largo Fratelli Cervi 8 - 56021 Cascina (PI)

Orario
  • Lunedì - Venerdì
  • 10:00 - 13:00 / 15:00 - 18:00