MODULO MAGAZZINO REAGENTI

Il modulo è stato studiato in modo specifico per la gestione del magazzino degli articoli utilizzati dai laboratori (reagenti, materiale di consumo ecc.). In particolar modo il magazzino reagenti implica, infatti, la gestione dei seguenti aspetti:
  • Gestione del lotto (identificazione del lotto fornitore e data di scadenza)
  • Diverse possibilità di confezionamento per articoli alternativi (con prezzi e codice fornitore differenziato)
  • Punto di riordino (livello scorta minima che segnala al laboratorio la necessità di emettere un ordine di acquisto al fornitore)
  • Scadenziario reagenti (richiesto anche dalle normative in tema di qualità in ambito laboratorio di analisi)
  • Confronti prezzi unitari fra diversi confezionamenti e/o fornitori per valutazioni di economicità dell’acquisto
  • Analisi dei consumi reagenti per periodo.
  • Tracciabilità dei lotti utilizzati per l’esecuzione delle prove su specifici campioni.
GESTIONE MAGAZZINO

Movimentazioni di magazzino

Le funzionalità di movimentazione di magazzino consentono:
  • CARICO = per gestire i carichi di articoli per i quali non è stato effettuato un ordine a fornitore;
  • SCARICO = per effettuare gli scarichi per consumi;
  • STAMPA ETICHETTE = per stampare o ristampare le etichette con codice a barre che consentono il riconoscimento del prodotto + lotto tramite lettura ottica;
  • RETTIFICA = per rettificare le giacenze effettive a seguito, ad esempio, di conta fisica delle stesse;
  • TRASFERIMENTO = per cambiare l'ubicazione della giacenza;
  • PREPARAZIONE INTERNA = per inserire un articolo a magazzino preparato internamente con contestuale scarico dei reagenti utilizzati nella preparazione.
Altre funzionalità:
  • Lettura ottica bar-code nell'effettuazione dei movimenti di magazzino
  • Segnalazioni per colore: ARANCIONE per prodotto sotto-scorta; ROSSO per lotto scaduto.

Chiusura e valorizzazione magazzino

Chiusura di magazzino e relativa valorizzazione in base ai costi di acquisto (ricevimenti da ordine a fornitore).
  • Criteri di valorizzazione previsti: Costo Ultimo, Costo Medio Ponderato, FIFO (first in first out)
  • “Congelamento giacenze”: impossibilità di inserire nuove operazioni di magazzino nel periodo chiuso.

Stampe di magazzino

  • Stampe/interrogazioni giacenze di magazzino
  • Stampe movimenti di magazzino
  • Stampe scadenza lotti articoli (si ottengono gli elenchi delle giacenze di magazzino con i dati sul lotto e la scadenza; sono selezionabili ed ordinabili per data scadenza ed evidenziano i lotti scaduti);
  • Stampe riordino articoli (sono elencati gli articoli sottoscorta con le informazioni necessarie per procedere all’ordine al fornitore: fornitore preferenziale, codice articolo, confezionamenti alternativi ecc).
  • Articoli/lotti utilizzati nell’esecuzione delle prove (con riferimento ai campioni accettati) per tracciabilità.
ORDINI A FORNITORI

Emissione manuale ordini

La compilazione dell’ordine a fornitore si appoggia ai dati definiti nelle anagrafiche (dati anagrafici fornitore, condizioni di pagamento, codice articolo fornitore, confezionamento, prezzo lordo e sconto).
  • E’ possibile personalizzare il modulo d’ordine con note di testata e di piede e pre-codificare diversi indirizzi di spedizione (es. laboratori con sedi dislocate, sede operativa diversa dalla sede legale ecc).
  • L’odine emesso potrà essere inviato direttamente a mezzo e-mail al fornitore;

Generazione automatica degli ordini a fornitori

La generazione automatica degli ordini a fornitore consente di creare gli ordini di acquisto del materiale con pochi passi, in base ai parametri impostati sugli articoli ed alle giacenze risultanti a magazzino. I dati che verranno considerati sono i seguenti:
  • PUNTO DI RIORDINO (A) = livello delle giacenza al raggiungimento del quale deve essere effettuato l'ordine a fornitore;
  • GIACENZA DISPONIBILE (B) = livello delle giacenze attuali in ubicazioni disponibili (verranno pertanto scartate le giacenze in ubicazioni, ad esempio, di SMALTIMENTO, SCADUTI ecc);
  • QUANTITA' IN ORDINE DA RICEVERE © = verranno riportate le q.tà già ordinate a fornitore ad ancora da ricevere (righe non chiuse o annullate);
  • Se A < B+C l'articolo verrà selezionato come da ordinare
  • SCORTA MASSIMA (D) = livello di giacenza massima a cui si vuole arrivare con l'ordine. Se impostato nei parametri il sistema mi proporrà in automatico l'acquisto della differenza fra la giacenza massima e la giacenza disponibile [(D) - (B)];
  • ARTICOLO FORNITORE PREFERENZIALE = se impostato il sistema proporrà in automatico l'acquisto dell'articolo preferenziale per la famiglia articoli;
  • N° CONFEZIONI DA ORDINARE = è la quantità da ordinare, calcolata come sopra descritto, arrotondata in eccesso per arrivare ad un multiplo intero del confezionamento di prodotto venduto dal fornitore.
  • Gli ordini proposti potranno essere confermati o modificati prima dell’emissione definitiva;
  • Tutti gli ordini emesso potranno essere inviato direttamente a mezzo e-mail al fornitore;

Carico a Fronte di Ordine

All'arrivo della merce potrà essere fatto il carico in magazzino a fronte dell'ordine aperto. Sarà possibile anche fare evasioni parziali di ordine, chiudere righe di ordine anche se non completamente evase, annullare le singole righe di ordine o l’ordine completo.

    Stampe situazioni ordini

    Stampe su ordini emessi, sia ordini chiusi che ordini ancora parzialmente o totalmente inevasi, con diversi criteri di selezione: data ordine, numero, fornitore, indirizzo di spedizione, famiglia articolo, linea di prodotto, gruppo. Le stampe potranno essere riepilogative o dettagliate.
    TABELLE DI BASE (ANAGRAFICHE)

    Anagrafica Articoli Magazzino

    Anagrafica dei reagenti e materiali di consumo che vengono utilizzati dal laboratorio. Possono essere definiti i dati relativi ed al punto di riordino (per segnalazione della necessità di riordinare in fase di scarico del componente, da pannello di controllo e stampe articoli da riordinare) ed alla scorta massima (per calcolare in automatico la quantità da acquistare).

      Anagrafica articoli fornitori

      Articoli specifici acquistati con i dati relativi: produttore, fornitore, codice fornitore, confezionamento, tipologia di articolo, dati relativi a prezzi e sconti, link alla scheda di sicurezza del fornitore che sarà disponibile all'operatore nelle principali fasi di utilizzo del programma.

        Altri Parametri di anagrafica

        Abilitazione gestione del lotto con possibilità di rendere obbligatoria la data di scadenza, disattivazione dell'articolo (se non più utilizzato, per mantenere le informazioni storiche), definizione dell'articolo preferenziale fra gli articoli alternativi.

          Calcolo prezzi unitari articolo

          Questa funzionalità costituisce uno strumento di ausilio nella valutazione della convenienza all’acquisto di articoli alternativi (sia per confezionamento che per produttore o fornitore) confrontando il costo unitario (per UM base) di ogni articolo fornitore.